ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Articoli

Una regolata a sindacati e partiti

Perché servono norme su democrazia interna dei corpi intermedi in crisi. La mappa del prof. Pasquino

di Gianfranco Pasquino - 17 giugno 2015

Renzi prendi il fucile

Spaccatura nel Pd, scandali a Roma, immigrazione. Tutte le ferite aperte del premier

di Giorgio Cavagnaro - 16 giugno 2015

La ripresa non c'è ma si vede

Pur usciti dalla recessione, all'orizzonte non c'è crescita, ma solo pericoli.

di Enrico Cisnetto - 15 giugno 2015

Grecia fallita, ma ll'euro

Default ma senza uscita dall’euro: unico compromesso tra rigore e speculazione 

di Enrico Cisnetto - 07 giugno 2015

Migranti: più risorsa che pericolo

Se ben governata, l'immigrazione fa bene all'economia

di Enrico Cisnetto - 07 giugno 2015

Il sale delle regionali

Gli sconfitti nelle urne si celebrano vincenti con le parole. Perdendo anche la razionalità  

di Gianfranco Pasquino - 02 giugno 2015

A proposito di concorrenza

Le misure del governo sono un approccio omeopatico in cui la politica è ben attenta a non sfiorare le radici dell’impianto corporativo

di Riccardo Cappello - 27 maggio 2015

La Consulta non conosce Crisi

Contratti pubblici: i giudici bombarderanno nuovamente il quartier generale?

di Giuliano Cazzola - 26 maggio 2015

Riformare la Fornero

Bene aprire alla flessibilità, ma passando totalmente dal retributivo al contributivo

di Enrico Cisnetto - 25 maggio 2015

Aboliamo le regioni

Pochi giorni al voto, ma le regioni servono ancora? Ce lo spiega Gianfranco Pasquino

di Gianfranco Pasquino - 25 maggio 2015


Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario