ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Articoli

Più progetti, meno slide

La legge di stabilità va nel verso giusto ma non basta. Renzi ridiscuta il fiscal compact con l'Europa

di Enrico Cisnetto - 26 ottobre 2014

Bisogna metterci la testa

Se Bagdad diventa la Saigon di Obama il prezzo rischia di pagarlo l'Europa

di Flavio Pasotti - 07 ottobre 2014

Poteri mosci

Quali fili scoperti ha toccato il Premier per provocare la risentita reazione di poteri forti? Forse perché ormai sono tutt'altro che forti...

di Davide Giacalone - 30 settembre 2014

La coppia che scoppia

La liquidità della Bce, da sola, non elimina il pessimismo. Serve l'attivismo dello Stato

di Enrico Cisnetto - 28 settembre 2014

Bisignani a tutto campo (clicca qui)

Le dichiarazioni di Luigi Bisignani su Renzi e Berlusconi durante l'ultima puntata di Roma InConTra - Ara Pacis

26 settembre 2014

Giustizia carogna

Quello di Genny a'carogna è l'ennesimo esempio di giustizia fuori tempo, in cui la prigione precede e non segue il processo

di Davide Giacalone - 23 settembre 2014

Trasformatore o trasformista?

Qual è il vero Renzi? Quello che tira dritto su lavoro e art.18 o quello che si contraddice su giustizia e economia?

di Davide Giacalone - 21 settembre 2014

Alla Corte di Napolitano

Il Quirinale lancia un monito per l'elezione dei due membri della Consulta. Ma in Parlamento si continua a litigare

di Davide Giacalone - 18 settembre 2014

Impariamo dalla sentenza Pistorius

In Australia le sentenze restano sentenze e non hanno nulla a che fare con il buon senso comune. Quanta invidia

di Davide Giacalone - 16 settembre 2014

Scambio spread con riforme

La politica monetaria non convenzionale del governatore della BCE funziona solo con le riforme

di Enrico Cisnetto - 07 settembre 2014


Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario