ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Il Direttore

Il Direttore

Genovese, 59 anni, la mia è una figura professionale molto particolare. Dopo una brillante carriera giornalistica – iniziata nel 1980 al Secolo XIX, proseguita a Il Mondo, sono stato direttore alla Rusconi e vicedirettore di Panorama – dal 1998 ho iniziato un percorso da “battitore libero”. Ho creato lo “Studio Cisnetto” – attraverso cui esercito un’attività di consulenza politico-strategica – e “Incontra”, con cui organizzo molteplici iniziative nel campo della cultura e dell’editoria, tra cui per dieci anni “Cortina InConTra”, e ora “Roma InConTra”, che è diventata anche una trasmissione televisiva di successo. Sono editorialista nella carta stampata, opinionista radio-tv, conferenziere, docente, oltre ad essere naturalmente direttore del quotidiano on-line “TerzaRepubblica.it”. Sono stato nel cda del Teatro dell’Opera di Roma e della Unione Calcio Sampdoria e presidente di Scabec (Regione Campania).

Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario