ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Newsletter

Il voto come antidoto

GUERRA TRA ALLEATI, INCERTEZZA POST ELEZIONI E RISCHIO CRISIUNICO ANTIDOTO: IL VOTO DEGLI ITALIANI

17 maggio 2019

Ricambio senza cambiamento

GIUSTIZIA ED ECONOMIA FARANNO PIAZZA PULITA DELLA POLITICA DEL “CAMBIAMENTO” 

10 maggio 2019

Italia ai margini dell'Europa

VOTO IN SPAGNA E LA CRISI DELLA NOSTRA ECONOMIA: L’ITALIA RISCHIA DI FINIRE AI MARGINI DELL’EUROPA

03 maggio 2019

Il "non governo" Conte

IL “NON GOVERNO” CONTE AGLI SGOCCIOLI ARCHIVIA LA “NON REPUBBLICA” (ALTRO CHE TERZA)

26 aprile 2019

In memoria di Massimo Bordin

LA MORTE DI MASSIMO BORDIN E IL CASO RADIO RADICALE SIANO LA MOLLA PER L'ITALIA DELLA DEMOCRAZIA E DELLA LIBERTÀ

19 aprile 2019

Se il governo cade sul DEF

IL DEF CERTIFICA IL FALLIMENTO DEL GOVERNO E METTE UN MACIGNO (L’IVA) SULLA PROSSIMA MANOVRA 

12 aprile 2019

La bomba dei conti pubblici

LA BOMBA DEI CONTI PUBBLICI STA PER SCOPPIARE O CON IL DEF SUBITO O CON LA MANOVRA DOPO IL VOTO

05 aprile 2019

Basta al populismo

BASTA AL POPULISMO, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI (NEL RICORDO DI UGO LA MALFA A 40 ANNI DALLA SCOMPARSA)

29 marzo 2019

Nessuno tocchi le alleanze transatlantiche

SE LA CRISI ITALIANA MINA LE ALLEANZE TRANSTLANTICHE DIVENTA EMERGENZA EUROPEA 

15 marzo 2019

Il Governo si schianta sulla TAV

SULLA TAV DI MAIO E CONTE CI LASCIANO LE PENNE MA ANCHE SALVINI E ZINGARETTI RISCHIANO DI INCIAMPARE

08 marzo 2019


Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario