ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Newsletter

Nessuno tocchi le alleanze transatlantiche

SE LA CRISI ITALIANA MINA LE ALLEANZE TRANSTLANTICHE DIVENTA EMERGENZA EUROPEA 

15 marzo 2019

Il Governo si schianta sulla TAV

SULLA TAV DI MAIO E CONTE CI LASCIANO LE PENNE MA ANCHE SALVINI E ZINGARETTI RISCHIANO DI INCIAMPARE

08 marzo 2019

La fine del populismo

LA SITUAZIONE SI AGGRAVA MA FORSE LA FINE DELLA STAGIONE POPULISTA SI AVVICINA

01 marzo 2019

Imprenditori e lavoratori contro il populismo

LA NUOVA SPERANZA ANTI DECLINO? IMPRENDITORI E LAVORATORI UNITI CONTRO LE SIRENE DEL POPULISMO 

23 febbraio 2019

Per fortuna Mattarella c'è

PER FORTUNA MATTARELLA C’È MA LA SUPPLENZA CUI È COSTRETTO RENDE PIÙ PROBABILI LE ELEZIONI ANTICIPATE

16 febbraio 2019

Alle porte del baratro

ISOLAMENTO INTERNAZIONALE RECESSIONE E SPREAD SE NESSUNO DICE BASTA L’ITALIA CORRE VERSO IL BARATRO

08 febbraio 2019

Niente alibi sulla recessione

I FINTI ALIBI SULLA RECESSIONE NON REGGERANNO E CHI LI AGITA SARÀ SPAZZATO VIA

01 febbraio 2019

Conte Premier o notaio?

CONSOB, FRANCIA, VENEZUELA: I DOSSIER CALDI SU CUI CONTE DEVE DIMOSTRARE DI ESSERE PREMIER E NON NOTAIO

25 gennaio 2019

La recessione travolge il Governo

LA RECESSIONE ORMAI PROSSIMA RISCHIA DI TRAVOLGERE IL GOVERNO E LA MAGGIORANZA 

18 gennaio 2019

L'altra Italia di Mattarella

E SE IL 2019 FOSSE L’ANNO DE L’ALTRA ITALIA ESALTATA DA MATTARELLA MA PRIVA DI RAPPRESENTANZA POLITICA?

04 gennaio 2019


Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario