ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Newsletter

Elezioni più vicine

DOPO IL CASO LUPI, GLI STRALI DELLA BCE E LA RIPRESA INCERTA, LE URNE SEMBRANO AVVICINARSI

21 marzo 2015

La ripresa tra Draghi e Renzi

I MIRACOLI DI DRAGHI NON BASTANO PER INNESCARE LA VERA RIPRESA È RENZI CHE DEVE FARE IL PRODIGIO

14 marzo 2015

Se Renzi dialoga con Grillo

CHE SISTEMA POLITICO E' QUELLO IN CUI RENZI DIALOGA CON GRILLO?

07 marzo 2015

La guerra delle due torri

MEDIASET-RAI, ECCO COME L’OPERAZIONE DELLE RETI PUÒ DIVENTARE PER L’ITALIA UN’OCCASIONE O UNA SCIAGURA

28 febbraio 2015

Tutti i teatri della crisi

PRAGMATISMO Sì, FURBIZIA NO, SU GRECIA, RUSSIA E LIBIA CI GIOCHIAMO LA PELLE

21 febbraio 2015

Addio pacificazione?

GUAI SE TORNA (COME PARE) LA POLITICA GUERREGGIATA

14 febbraio 2015

Gli sconfitti del post Quirinale

ORA TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE ED È MOLTO PEGGIO DI QUEL CHE SI RACCONTA

07 febbraio 2015

Mattarella e la partita di Renzi

CON MATTARELLA, RENZI VINCE MA È SOLO IL PRIMO TEMPO DI UNA PARTITA CHE ANCORA NASCONDE MOLTE INSIDIE

01 febbraio 2015

Quirinale decisivo

QUIRINALE PASSAGGIO DECISIVO MA IL GIOCO VA ORMAI OLTRE E PER RENZI LA PARTITA NON PREVEDE PAREGGIO

24 gennaio 2015

Islam e Charlie

COME EVITARE TUTTI GLI ERRORI (CHE RISCHIAMO DI COMMETTERE) DI FRONTE ALLE PROVOCAZIONI DEL FONDAMENTALISMO ISLAMICO

17 gennaio 2015


« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 »

Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario