ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Newsletter

La crisi dell'antipolitica

IL DISASTRO DI ROMA SARA' LA TOMBA DEI 5 STELLE SOLO SE I PARTITI SAPRANNO RICONQUISTARE GLI ITALIANI

di Enrico Cisnetto - 09 settembre 2016

All'Italia serve un Piano Marshall

SOLO UN PIANO MARSHALL DI MODERNIZZAZIONE DEL PAESE PUÒ RENDERE CREDIBILE IL “NUOVO” CORSO DI RENZI

02 settembre 2016

Politica terramotata

SUL DOPO TERREMOTO RENZI SI GIOCA TUTTO: O RIFÀ IL FRIULI DI 40 ANNI FA O VA A CASA

26 agosto 2016

Gli errori di Renzi in economia

MANOVRA DI BILANCIO: ECCO I QUATTRO ERRORI CHE RENZI NON DEVE COMMETTERE 

21 agosto 2016

Renzi scelga l'Assemblea Costituente

SE RENZI VUOLE SMARCARSI DALLA CATTIVA POLITICA SMONTI IL REFERENDUM SCEGLIENDO L'ASSEMBLEA COSTITUENTE

12 agosto 2016

Compiti per le vacanze di Renzi

COMPITI PER LE VACANZE DI RENZI: PATTO CON I MODERATI, ITALICUM, ASSEMBLEA COSTITUENTE E L'ECONOMIA...

29 luglio 2016

Recessione e referendum

TORNIAMO IN RECESSIONE MA SI PARLA SOLO DI REFERENDUM E CI SI ILLUDE CHE L'ITALICUM CONSENTIRA' DI GOVERNARE

23 luglio 2016

La mano di Mattarella

TRA REFERENDUM E LEGGE ELETTORALE S’INTRAVEDE LA MANO DISCRETA (MA DECISIVA) DI MATTARELLA

16 luglio 2016

Le banche sono il nuovo spread

LE BANCHE SONO IL NUOVO SPREAD E RENZI È COME BERLUSCONI DEL 2011. SIAMO A UN PASSO DAL PUNTO DI NON RITORNO

09 luglio 2016

Brexit e Renzit

LA FORTUNA CHE BREXIT GLI HA REGALATO DIVENTERA' UN BOOMERANG SE RENZI NON SMETTE DI RECITARE SE STESSO

01 luglio 2016


« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 »

Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario