ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Newsletter

Intercettazioni e (in)giustizia

NON SOLO INTERCETTAZIONI. RENZI FACCIA LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA CHE BERLUSCONI NON HA SAPUTO FARE

25 luglio 2015

L'Europa sia federale

ORA L’ITALIA LAVORI PER TRASFORMARE L’EUROPA IN UNO STATO FEDERALE. PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

18 luglio 2015

Euro Stati Uniti o fine

COMUNQUE VADA È LA FINE DELL’EUROPA SOLO MONETARIA SIAMO LA CRISI GRECA PER FARE GLI “EURO STATI UNITI”

11 luglio 2015

La Grecia e noi

COSA RENZI PUÒ FARE (E FINORA NON HA FATTO) IN QUEL CONCORSO DI COLPE CHE È LA CRISI EURO-GRECA

04 luglio 2015

Il futuro del governo si gioca tutto sulla crescita

UNA SVOLTA RADICALE NELLA POLITICA ECONOMICA O IL PAESE NON TIENE (E IL GOVERNO NEPPURE)

 

27 giugno 2015

Dalla Renxit alla Brexit

DALLA RENXIT ALLA BREXIT, IN EUROPA NON SONO I POPULISTI A VINCERE MA GLI ESTABLISHMENT A PERDERE 

25 giugno 2015

Renzi, i voltagabbana e Grillo

VOLTAGABBANA ITALICI E LEADER STRANIERI, È INIZIATA LA FUGA DA RENZI VERSO…

20 giugno 2015

Solo Renzi può cambiare rotta

SI È APERTA UNA FASE DI TRIBOLATA FIBRILLAZIONE CHE SOLO RENZI PUÒ CHIUDERE. CAMBIANDO MUSICA E ROTTA

di Enrico Cisnetto - 14 giugno 2015

Vince la sfiducia

VINCE IL PARTITO DELLA SFIDUCIA, PERDONO BERLUSCONI E RENZI. E ORA? INSTABILITÀ E (FORSE) ELEZIONI ANTICIPATE

06 giugno 2015

Regionali: 41% o nulla

REGIONALI: L’UNICO RISULTATO CHE CONTA È SAPERE SE RENZI CONFERMA IL 41% O CI VA DISTANTE

30 maggio 2015


« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 »

Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario