ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Newsletter

Guerra a sinistra

LA SINISTRA SI DILANIA IN UNA GUERRA TRA VINTI E IL VENTO POPULISTA RISCHIA DI SPAZZARLA VIA

07 luglio 2017

Cercasi collante Repubblicano

C’È DA RIFARE IL CENTRO-SINISTRA (QUELLO DC-PSI, NON L’ULIVO) MA SERVE IL COLLANTE DI UNA FORZA CENTRALE (STILE PRI)

30 giugno 2017

Cercasi svolta borghese

IL MACRON ITALIANO (ANCORA) NON C’È. LA BORGHESIA SI SVEGLI E SI ASSUMA LE PROPRIE RESPONSABILITÀ

 

23 giugno 2017

Nessun nuovo bipolarismo

CENTRO-DESTRA E CENTRO-SINISTRA NON RESUSCITANO E GRILLO RESTA IL (PERICOLO) NUMERO UNO

16 giugno 2017

Renzi inciampa sulla legge elettorale

RENZI INCIAMPA (PER COLPA SUA) NELLE LOTTE INTESTINE PD MA ORA PUÒ RISCRIVERE  UNA LEGGE CHE ERA MEDIOCRE

09 giugno 2017

Meglio l'IVA del voto anticipato

PER EVITARE IL VOTO ANTICIPATO C’È LA FERMEZZA DI MATTARELLA (E L’AUMENTO DELL’IVA SUBITO)

02 giugno 2017

Nazareno alla luce del sole

PATTO RENZI-BERLUSCONI E LEGGE ELETTORALE TEDESCA OBIETTIVI GIUSTI PRATICATI IN MODO SBAGLIATO

26 maggio 2017

La crisi è finita, ma non per Italia

LA CRISI IN EUROPA È FINITA, IN ITALIA CONTINUA E RISCHIA DI AGGRAVARSI PER LA QUESTIONE BANCHE

19 maggio 2017

Il nuovo assa Macron-Merkel

LE VICENDE ITALICHE CI DISTRAGGONO MENTRE IL NUOVO ASSE FRANCO-TEDESCO CI METTE ALL’ANGOLO

12 maggio 2017

Vince Renzi, perde il PD

PRIMARIE, RENZI HA VINTO MA IL PD HA PERSO. E SE VA COSÌ ALLE ELEZIONI È DISASTRO ANNUNCIATO

05 maggio 2017


« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 »

Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario