ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Newsletter

In Sicilia il voto è nazionale

IN SICILIA IL VOTO SARÀ NAZIONALE PIÙ PER I VINTI CHE PER I VINCITORI RENZI SI GIOCA LA PELLE IL PAESE LA GOVERNABILITÀ

03 novembre 2017

L'Italia del rancore

IL CENSIS DICE CHE SIAMO RANCOROSI? PER FORZA, LA POLITICA ABDICA E LE ALLEANZE SI FANNO DAL NOTAIO

01 novembre 2017

Lettera aperta a Gentiloni

LETTERA APERTA A GENTILONI È IL MOMENTO DI DIRE NO AI GIOCHETTI ELETTORALI E DI FARE SCELTE CORAGGIOSE

27 ottobre 2017

Il caso Bankitalia

IL CASO BANKITALIA È UNO SPROPOSITO ISTITUZIONALE E UN KARAKIRI ECONOMICO CHE FAVORISCE I POPULISTI

20 ottobre 2017

La Rosato "usa e getta"

DA UNA FIDUCIA BRUTTA MA INEVITABILE NASCE UNA LEGGE “USA E GETTA” CHE LASCERÀ IL PAESE SENZA GOVERNO

 

 

 

13 ottobre 2017

Attenti al labirinto dei populismi

TRA SOVRANISMO ANTI-EUROPEO E SECESSIONISMO ALLA CATALANA L’ITALIA RISCHIA DI PERDERSI NEL LABIRINTO DEI POPULISMI

06 ottobre 2017

Italia affetta da Urnocrazia

IL GOVERNO MERKEL SI FARÀ, MENTRE LA “URNOCRAZIA” RENDE IMPOSSIBILE A ROMA CIÒ CHE A BERLINO È NORMALE

29 settembre 2017

Il Rosatellum bis è un disastro

IL ROSATELLUM BIS È UN DISASTRO. MA SE VINCE LA MERKEL FI E PD SARANNO COSTRETTI AD ALLEARSI CONTRO I POPULISTI

22 settembre 2017

Alla ricerca del "moderato dirompente"

CERCASI PREMIER “MODERATO DIROMPENTE”. IL MEDIATORE GENTILONI DEVE DIVENTARE ANCHE DECISIONISTA

16 settembre 2017

L'establishment non è meglio della politica

I POPULISTI A CERNOBBIO SONO IL SEGNO CHE IL NOSTRO ESTABLISHMENT NON È MEGLIO DELLA POLITICA

08 settembre 2017


Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario