ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Articoli

Niente crescita

Pil al rialzo di pochi decimali, ma c'è poco da cantar vittoria, la crescita non decolla

di Enrico Cisnetto - 06 marzo 2016

Renzinomics senza fiducia

Frena la fiducia degli italiani. Per fare il salto di qualità servono gli investimenti

di Enrico Cisnetto - 28 febbraio 2016

Voto a Renzi? Sei meno

Il politologo è critico con il premier: "Tanti annunci roboanti ma poche cose buone" 

di Gianfranco Pasquino - 24 febbraio 2016

Eppi birtdai misser president

Al primo vero inciampo, il governo compie due anni. L'inizio della fine o l'inizio di un ventennio?

di Massimo Pittarello - 23 febbraio 2016

Vecchia Italia

Il Belpaese invecchia e il tema previdenza va affrontato senza tabù, immigrazione compresa 

di Enrico Cisnetto - 21 febbraio 2016

La lezione della Spagna

Con le regole Ue la Spagna vola. Se l'Italia arranca, la colpa è nostra 

di Enrico Cisnetto - 06 febbraio 2016

I rischi delle Unioni Civili

Su omicidio stradale e giudici della Consulta, la maggioranza è già andata sotto con i voti segreti. Ora il rischio aumenta

di Massimo Pittarello - 01 febbraio 2016

La superiorità di chi abdica

La copertura delle statue non è affatto un'umiliazione. Anzi, denota un’autentica superiorità culturale

di Giorgio Cavagnaro - 27 gennaio 2016

La ripresa passa dalle banche

Sulle banche bisogna stringere i tempi e sperare ancora una volta in SuperMario (Draghi)

di Enrico Cisnetto - 25 gennaio 2016

Auto: la fine di un'epoca

L'industria automobilistica deve innovare per vincere. Il modello fordista è destinato a sparire

di Enrico Cisnetto - 17 gennaio 2016


Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario