ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Articoli

La lezione della Spagna

Con le regole Ue la Spagna vola. Se l'Italia arranca, la colpa è nostra 

di Enrico Cisnetto - 06 febbraio 2016

I rischi delle Unioni Civili

Su omicidio stradale e giudici della Consulta, la maggioranza è già andata sotto con i voti segreti. Ora il rischio aumenta

di Massimo Pittarello - 01 febbraio 2016

La superiorità di chi abdica

La copertura delle statue non è affatto un'umiliazione. Anzi, denota un’autentica superiorità culturale

di Giorgio Cavagnaro - 27 gennaio 2016

La ripresa passa dalle banche

Sulle banche bisogna stringere i tempi e sperare ancora una volta in SuperMario (Draghi)

di Enrico Cisnetto - 25 gennaio 2016

Auto: la fine di un'epoca

L'industria automobilistica deve innovare per vincere. Il modello fordista è destinato a sparire

di Enrico Cisnetto - 17 gennaio 2016

Il ritorno delle parti sociali

Il contratto dei metalmeccanici è il banco di prova per i sindacati

di Enrico Cisnetto - 10 gennaio 2016

Zanone, un vero liberale

Un leader che provava a convincerti senza mai utilizzare in modo strumentale i propri seguaci

di Livio Ghersi - 08 gennaio 2016

I pericoli dell'economia 2016

Risparmi, aziende, prezzi e non solo. Ma la chiave dell'anno bisesto sono le esportazioni

di Enrico Cisnetto - 04 gennaio 2016

Petrolio giù: bene o male?

Per l’Europa si abbassano i costi energetici, ma con un ulteriore calo dei prezzi si rischia la deflazione

di Enrico Cisnetto - 26 dicembre 2015

Fed avanti, Bce a traino

Draghi non basta, senza un ministero del Tesoro Ue non c'è responsabilità politica

di Enrico Cisnetto - 20 dicembre 2015


Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario