ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Archivio » 
  • Per Israele, contro i fondamentalismi

Giovedì 3 novembre, ore 21, ambasciata iraniana

Per Israele, contro i fondamentalismi

Società Aperta e <i>Terza Repubblica</i> aderiscono alla manifestazione promossa dal <i>Foglio</i>

di Società Aperta e Terza Repubblica - 02 novembre 2005

Società Aperta e TerzaRepubblica.it aderiscono alla manifestazione promossa da Il Foglio, contro le affermazioni del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad, secondo il quale “lo Stato di Israele deve essere cancellato dalla carta geografica”, e per denunciare il pericolo rappresentato dal regime islamico di Teheran. “Sono molti i motivi di adesione a questa iniziativa, dalla difesa del diritto ad esistere di Israele alla lotta contro il fondamentalismo, passando per la salvaguardia dei diritti civili, a cominciare da quelli delle donne”, ha dichiarato al Foglio Enrico Cisnetto, “ma ciò che più conta è che, nell’Italia del bipolarismo lacerante, finalmente si realizzi un momento di unità e coesione, e per di più su una questione di politica internazionale”.

Società Aperta
TerzaRepubblica.it

Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario