ultimora
Public Policy
  • Home » 
  • Archivio » 
  • Al via la prima edizione di DYRIGO

Per la classe dirigente della Terza Repubblica

Al via la prima edizione di DYRIGO

Dal 25 al 27 novembre, la scuola di formazione politica di Società Aperta Giovani

di Società Aperta Giovani - 04 novembre 2005

Società Aperta Giovani organizza una scuola di formazione politica completa, una full immersion di tre giorni nella splendida cornice di Villa Tuscolana a Frascati (www.villatuscolana.com) che si terrà il 25, 26 e 27 novembre 2005. L"iniziativa si rivolge ai giovani, massimo trentacinquenni, che intendano affrontare lo studio dei fenomeni sociali e politici, che abbiano sviluppato interesse verso la politica e che vogliano approfondire i meccanismi di conoscenza del funzionamento delle istituzioni.
Tenuto da autorevoli docenti universitari, studiosi d’opinione, giornalisti e consulenti politici, il progetto intende essere qualcosa di più di un corso teorico di formazione. Si vuole realizzare un vero tessuto comunitario, formare un gruppo, una rete di persone che intendono impegnarsi concretamente sul campo politico, capaci di promuovere conoscenza critica organizzandosi in rete, secondo modelli di nuova politica. L"obiettivo, ambizioso, è quello di contribuire alla costruzione di una nuova classe politica.
Potete scaricare qui il programma dettagliato della scuola con le indicazioni logistiche, il dettaglio degli incontri e la lista dei relatori.

Per ulteriori informazioni e per iscrivervi a DYRIGO contattateci:
Società Aperta Giovani
Tel. 06 47 45 514
E-mail: segreteria@societa-aperta.org

Social feed




documenti

Test

chi siamo

Società Aperta è un movimento d’opinione, nato dall’iniziativa di un gruppo di cittadini, provenienti da esperienze professionali e politiche differenti, animati dalla comune preoccupazione per il progressivo declino dell’Italia, già dal lontano 2003, quando il declino dell’economia, almeno a noi, già era evidente come realtà acquisita. L’intento iniziale era evitare che il declino diventasse strutturale, trasformandosi in decadenza. Oltre a diverse soluzioni economiche, Società Aperta, fin dalla sua costituzione, è stata convinta che l’unico modo per fermare il declino sarebbe stato cominciare a ragionare, senza pregiudizi e logiche di appartenenza, sulle cause profonde della crisi economica italiana e sulle possibili vie d’uscita. Non soluzioni di destra o di sinistra, ma semplici soluzioni. Invece, il nostro Paese è rimasto politicamente paralizzato su un bipolarismo armato e pregiudizievole, che ha contribuito alla paralisi totale del sistema. Fin dal 2003 aspiravamo il superamento della fallimentare Seconda Repubblica, per approdare alla Terza, le cui regole vanno scritte aggiornando i contenuti della Carta Costituzionale e riformulando un patto sociale che reimmagini, modernizzandola, la costituzione materiale del Paese. Questo quotidiano online nasce come spin-off di Società Aperta, con lo scopo di raccogliere riflessioni, analisi e commenti propedeutici al salto di qualità necessario